ECOGRAFIA

CONTROLLI PRECAUZIONALI NON INVASIVI

L’ecografia è una metodica diagnostica semplice e non invasiva che si serve della trasmissione di ultrasuoni, che non provocano alcun danno all’organismo. Non prevede quindi l’uso di radiazioni ionizzanti e, pertanto, può anche essere effettuata con una certa frequenza qualora si rilevi la necessità di eseguire ripetute indagini in presenza di patologie note a scopo di monitoraggio.
Gli ultrasuoni sono onde emesse da una sonda a contatto della pelle, che viene prima ricoperta da un sottile strato di gel non tossico per eliminare l’aria e permettere agli ultrasuoni di penetrare nella zona da esaminare. L’ecografia costituisce uno dei primi approcci allo studio del corpo umano, fatta eccezione della parte scheletrica e delle strutture interne alla scatola cranica: gli ultrasuoni, infatti, non sono in grado di studiare le strutture ossee.

PERCHÈ SVOLGERE L’ESAME

Il test diagnostico viene utilizzato per diagnosticare eventuali alterazioni patologiche degli organi (deformazione, ingrossamento, atrofia) e può essere impiegata in diverse zone del corpo:
· l’ecografia addominale esplora il fegato, le vie biliari, i reni, il pancreas e la milza;
· l’ecografia pelvica esamina l’utero, l’ovaio, le tube uterine e il feto in gravidanza;
· l’ecografia cardiaca è indicata nello studio della struttura del cuore e nella rilevazione di eventuali alterazioni strutturali causate da malattie (stenosi, insufficienza valvolare, versamenti nel sacco pericardiaco) o di alterazioni del ritmo cardiaco;
· l’ecografia della mammella viene comunemente impiegata nella diagnosi del Carcinoma mammario, soprattutto nelle donne giovani;
Infine, l’ecografia viene impiegata anche per l’esplorazione della prostata, dei testicoli, della Tiroide e del flusso sanguigno (eco-doppler e color-doppler).

PREPARAZIONE ALL’ESAME

La preparazione all’ecografia comprende una serie di misure dietetiche e comportamentali da attuarsi nei giorni e nei momenti antecedenti l’esame, allo scopo di migliorare l’accuratezza diagnostica della procedura. Le indicazioni da seguire variano sensibilmente in relazione alla regione corporea esaminata: può essere richiesto un digiuno di varie ore, evitare determinati cibi o bevande o anche presentarsi all’esame a vescica piena. Lo staff del Centro Poliemme fornirà al paziente tutte le indicazioni necessarie per una perfetta riuscita dell’esame; le indicazioni potranno essere anche leggermente diverse tra loro, anche in base allo stato di salute del paziente.
Tutti possono sottoporsi con tranquillità all’esame, sebbene a volte l’ecografista possa trovare qualche difficoltà a esaminare le persone obese o che sono state sottoposte in passato a interventi di chirurgia addominale.

AVVERTENZE POST ESAME

L’esame non comporta rischi immediati o a lungo termine perché non sfrutta radiazioni ionizzanti ma onde a ultrasuoni che sono innocue per l’organismo. La durata è molto variabile da caso a caso, ma di solito varia da pochi minuti a mezz’ora. Non è doloroso e non provoca altri tipi di disagio: terminato l’esame si può tornare subito a casa e riprendere la vita normale di tutti i giorni. Non è necessario essere accompagnati poiché non ci sono effetti sulla capacità di guida del paziente.

PRENOTAZIONI

dal Lunedì al Venerdì
8.30 – 12.30 / 15.30 – 19.30
Sabato
8.30 – 12.30
(solo su appuntamento)

PRESTAZIONI

dal Lunedì al Venerdì
8.30 – 12.30 / 15.30 – 19.30
Sabato
8.30 – 12.30
(solo su appuntamento)

RITIRO REFERTI

dal Lunedì al Venerdì
8.30 – 12.30 / 15.30 – 19.30
Sabato
8.30 – 12.30
(solo su appuntamento)

CONTATTI

Viale Consiglio d’Europa, 34
Santa Maria Capua Vetere
Telefono
0823798000

RICHIESTA INFORMAZIONI

Puoi richiedere qualsiasi tipo di informazioni compilando questo modulo.
La richiesta online è puramente indicativa e in nessun modo vincolante.